visioni-dal-mondo:-al-via,-a-milano,-l'ottava-edizione-del-festival-internazionale-del-documentario

Visioni dal Mondo: al via, a Milano, l'ottava edizione del Festival internazionale del documentario

«Conoscenza» e «coscienza»: sono questi i due temi dell’8° Festival Internazionale del Documentario Visioni dal Mondo che apre oggi a Milano e proseguirà fino a domenica 18 settembre in tre luoghi simbolo della cultura del capoluogo lombardo: il Teatro Litta, il cinema multisala Eliseo e il Museo Nazionale Scienza e Tecnologia Leonardo da Vinci, dove verranno proiettate le migliori produzioni in realtà virtuale del mondo documentaristico. 

Ideato, fondato e diretto da Francesco Bizzarri, con la direzione artistica di Maurizio Nichetti, Visioni dal Mondo è un Festival aperto al pubblico, con ingresso gratuito fino a esaurimento posti. Anche per questa edizione, inoltre, sarà possibile seguire le anteprime da tutta Italia sul sito ufficiale del www.visionidalmondo.it attraverso le sale web della piattaforma streaming italiana MYmovies.

36 i documentari nazionali e internazionali che verranno mostrati in anteprima gratuitamente per le diverse sezioni del Festival: Concorso Italiano con le due categorie lungometraggi e new talent opera prima rivolto ai cineasti italiani, Concorso Internazionale, dedicato a produzioni straniere e Panorama Fuori Concorso.

Tutti si sono ispirati ai concetti di «Conoscenza» e «Coscienza», due termini assonanti che indicano il modo in cui ogni individuo si pone rispetto alle scelte che compie, alle idee che privilegia, alle credenze e ai comportamenti. Conoscere per stabilire un’unione cosciente con il reale, la conoscenza salva l’uomo dalle limitazioni e lo apre oltre i confini della propria coscienza.

«Mai come in questi anni abbiamo sentito la necessità di informarci: scienza, medicina, geopolitica, clima e conservazione ambientale possono essere temi di cui non si smetterebbe mai di parlare», ha sottolineato Maurizio Nichetti, direttore artistico del Festival. «Per capire, per prevenire o anche semplicemente per avere meno paure, più coscienza della realtà che ci circonda, quella realtà che il cinema, a volte, riesce a rappresentarci in modo onesto. Un’immagine vale sempre più di tante parole».

I temi dei docufilm

I docufilm in cartellone affronteranno, tra gli altri, temi come l’arte, il valore dello sport, la

giustizia, la sostenibilità e l’ambiente, le denunce sociali, i conflitti mondiali e l’informazione, il

disagio giovanile e le periferie, il coraggio: testimonianze reali che si intrecciano con storie di vita personali e offrono spunti di riflessioni attraverso diverse chiavi di lettura.

A.Panatta, T.Zugarelli, C.Barazzutti, P.Bertolucci, N.Pietrangeli

Domenica 18 settembre, sarà poi la volta dell’incontro con il produttore e regista Domenico Procacci, guest of honor dell’8° Festival, il quale presenterà il lungometraggio, versione cinematografica della docuserie Una squadra di cui è regista e autore (insieme a Sandro Veronesi, Lucio Biancatelli, Giogiò Franchini con la consulenza di Mario Giobbe e Luca Rea). In Una Squadra – docuserie prodotta da Fandango, Sky e Luce Cinecittà – Procacci racconta il team che ha fatto la storia della racchetta in Italia, e non solo: Adriano Panatta, Corrado Barazzutti, Paolo Bertolucci, Tonino Zugarelli e Nicola Pietrangeli.

6 titoli Fuori Concorso da non perdere

Tra le anteprime più attese al Festival quelle dei docufilm Fuori Concorso:

DUE CON, regia di Felice Valerio Bagnato e Gianluca De Martino 

Il Festival apre con questo film, in programma giovedì 15 settembre alle ore 20.30 al Teatro Litta alla presenza dei pluricampioni di canottaggio Carmine e Giuseppe Abbagnale, protagonisti del film documentario. DUE CON racconta infatti la vita e i successi di Giuseppe e Carmine Abbagnale, pluricampioni mondiali e olimpici di canottaggio ed eroi italiani tra gli anni ‘80 e ’90. I fratelli, nati in periferia di Pompei e allenati dallo zio, divisi tra la fatica e lo studio, raccontano per la prima volta in un documentario, la storia dei loro incredibili successi internazionali, attraverso repertorio inedito, testimonianze di appassionati, giornalisti e avversari storici. Un’avvincente storia di vittorie raggiunte con passione, etica e sacrificio

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.