usa,-la-prima-donna-nelle-forze-speciali-della-marina

Usa, la prima donna nelle forze speciali della Marina

Usa, la prima donna nelle forze speciali della Marina Usa, la prima donna nelle forze speciali della Marina

Per la prima volta nella storia della Naval Special Warfare, una marinaia ha completato con successo il corso di formazione di 37 settimane

Per la prima volta, nella storia della Naval Special Warfare, una donna ha completato con successo il faticoso corso di formazione di 37 settimane per diventare un membro dell’equipaggio delle navi da combattimento. Entrerà in servizio in uno degli equipaggi speciali delle navi della Marina che conducono operazioni segrete: per motivi di sicurezza, il suo nome deve rimanere nascosto, come ha spiegato un portavoce della Marina degli Stati Uniti.

Il Naval Special Warfare Command, che comprende Navy SEALs e Special Boat Crews, supporta le «forze per le operazioni speciali» marittime.

Per qualificarsi per entrare a fare parte dell’equipaggio del comando navale speciale di guerra, i candidati devono completare un intenso percorso di «valutazione e selezione»: solo il 35% di chi ci prova, riesce ad arrivare alla conclusione. Quest’anno ce l’hanno fatta in diciassette.

In passato, 18 donne hanno cercato di diventare membri dell’equipaggio delle navi da combattimento della Naval Special Warfare o di un Navy SEAL. Quattordici non hanno completato la formazione. Tre stanno ancora cercando di ultimare il percorso.

«Essere la prima donna a laurearsi in questo corso di addestramento è un risultato straordinario: siamo incredibilmente orgogliosi della nostra compagna di squadra», ha dichiarato in una nota il contrammiraglio HW Howard, comandante del comando di guerra speciale navale degli Stati Uniti. «Come i suoi colleghi, ha dimostrato di avere il carattere e le qualità cognitive e di leadership necessarie per unirsi alla nostra forza».

Si tratta dell’ultima barriera di genere, caduta appena cinque anni dopo che il Pentagono ha permesso alle donne di fare domanda per svolgere qualsiasi servizio di combattimento nell’esercito.

LEGGI ANCHE

Sally Buzbee, la prima donna in 144 anni a dirigere il Washington Post

LEGGI ANCHE

Sahle, la prima donna presidente dell’Etiopia

LEGGI ANCHE

Stacey Cunningham, la prima donna al vertice della Borsa di New York

LEGGI ANCHE

Ragazze, studiate le STEM: lì, il lavoro c’è!

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *