struttura-sotto-sequestro-penale-sul-litorale-di-chia,-forte-soddisfazione-dell'associazione-gdig-|-sassarinotizie.com

Struttura sotto sequestro penale sul litorale di Chia, forte soddisfazione dell'associazione GdIG | SassariNotizie.com

Domus de Maria. Riceviamo e diffondiamo le dichiarazioni dell’associazione ecologista “Gruppo di Intervento Giuridico”, in merito a un sequestro preventivo a cui è stata sottoposta una struttura in località Chia:

«La Polizia locale del Comune di Domus de Maria (SU), lo scorso 15 settembre 2022, ha posto sotto sequestro preventivo una struttura recentemente posizionata in un terreno in località Chia, oggetto dell’istanza di accesso civico, informazioni ambientali e adozione di provvedimenti inoltrata (12 agosto 2022) dall’associazione ecologista Gruppo d’Intervento Giuridico (GrIG)

In area con macchia mediterranea tutelata con vincolo paesaggistico (decreto legislativo n. 42/2004 e s.m.i.), nessun cartello “inizio lavori”, scavi per collegamenti di probabili sottoservizi.

All’istanza ecologista era giunta la veloce risposta (nota prot. n. 10563 del 16 agosto 2022) da parte del Comune di Domus de Maria – Area Tecnica.

L’Area Tecnica e la Polizia locale hanno “effettuato i sopralluoghi di rito, preordinati alla verifica delle attività poste in essere da alcuni privati in agro di Chia, precisamente in Via Dei Trampolieri.

Attualmente siamo in fase di indagini per la verifica delle proprietà e quant’altro interessi ai fini di giustizia. Appena terminate le attività di indagine, da parte della Polizia Locale, verrà inviato il tutto alla competente Procura di Cagliari per i successivi adempimenti”.

L’istanza ecologista ha coinvolto il Ministero della Cultura, la Regione autonoma della Sardegna, il Comune di Domus de Maria, la Soprintendenza per Archeologia, Belle Arti e Paesaggio di Cagliari, il Corpo forestale e di vigilanza ambientale, informata per opportuna competenza la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cagliari.

Il GrIG esprime forte soddisfazione per i rapidi accertamenti posti in essere dalle strutture del Comune di Domus de Maria finalizzate alla verifica della legittimità o meno di un’installazione decisamente dalle modalità singolari.

Territori di così grande rilievo ambientale e paesaggistico meritano davvero la massima cura e attenzione.»

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.