Spazio, un razzo cinese in caduta libera: potrebbe colpire l’Italia (e la Sardegna)

spazio,-un-razzo-cinese-in-caduta-libera:-potrebbe-colpire-l’italia-(e-la-sardegna)

Spazio, un razzo cinese in caduta libera: potrebbe colpire l’Italia (e la Sardegna)

Da quanto si apprende il lancio del 29 aprile è stato perfetto, ma dopo il lancio lo stadio del razzo è stato abbandonato nell’orbita e non darebbe più segni di vita. L’unica influenza che subisce è “il freno dell’atmosfera, che lo starebbe facendo ricadere verso la Terra.

Attualmente è in caduta incontrollata verso la Terra lo stadio del razzo cinese Lunga Marcia 5B che il 29 aprile ha portato in orbita il primo modulo della stazione spaziale Tiangong.

Questa sarebbe la seconda volta che accade con questa tipologia di razzo. La prima infatti è avvenuta nel 2020, quando i frammenti erano caduti su alcuni villaggi dell’Africa occidentale.

Da quanto si apprende il lancio del 29 aprile è stato perfetto, ma dopo il lancio lo stadio del razzo è stato abbandonato nell’orbita e non darebbe più segni di vita. L’unica influenza che subisce è “il freno dell’atmosfera, che lo starebbe facendo ricadere verso la Terra.

La caduta potrebbe avvenire nella fascia compresa fra 41,5 gradi a Nord e 41,5 gradi a Sud, e che comprende anche l’Italia centrale e meridionale – quindi anche la Sardegna – anche se l’orbita potrebbe subire variazioni. L’impatto sulla Terra, potrebbe avvenire a metà della prossima settimana prossima, con un’incertezza di alcuni giorni.



È stata un’azienda francese a chiedere il via libera all’Efsa: incassato l’ok ora le larve gialle essiccate potranno arrivare anche sulle tavole degli italiani sotto forma di snack oppure come polvere utilizzata nella preparazione di biscotti o barrette proteiche.