selvaggia-lucarelli:-“meloni-a-bali-con-la-figlia?-vittimismo-per-propaganda”

Selvaggia Lucarelli: “Meloni a Bali con la figlia? Vittimismo per propaganda”

“E’ parte della sua strategia di propaganda per intestarsi la battaglia sulla libertà di una donna, madre e lavoratrice che può e deve fare ciò che desidera”


(Alberto Maggi – affaritaliani.it) – “Questa polemica non esiste, l’ha creata lei”. Selvaggia Lucarelli – giornalista, opinionista, blogger e scrittrice – commenta così con Affaritaliani.it le parole della premier Giorgia Meloni che, in conferenza stampa a margine del G20 a Bali, ha difeso la scelta di portare sua figlia Ginevra, 6 anni. “Non c’è nessuna polemica, nessun caso. Furio Colombo ha fatto soltanto un’analogia e una osservazione: i migranti, spesso anche bambini, sui barconi, e la figlia della presidente del Consiglio in aereo, in “top class”. E ci sono state solo tre righe critiche in un editoriale di Repubblica, solo questo su tutta la stampa nazionale. Per il resto davvero nulla”.

Meloni si è inventata di sana pianta questa polemica per poter, come sempre fa lei, fare la vittima. E’ parte della sua strategia di propaganda per intestarsi la battaglia sulla libertà di una donna, madre e lavoratrice che può e deve fare ciò che desidera. Non ho letto, non visto alcuna polemica e quindi non intendo partecipare a un caso che non esiste e che, ripeto, è stato inventato da Meloni perché, come sua abitudine, utilizza il vittimismo per la sua propaganda“, conclude Lucarelli.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.