l’importanza-del-sesso-sicuro-in-un’estate-all’insegna-del-divertimento-(consapevole)

L’importanza del sesso sicuro in un’estate all’insegna del divertimento (consapevole)

L'importanza del sesso sicuro in un'estate all'insegna del divertimento (consapevole) L'importanza del sesso sicuro in un'estate all'insegna del divertimento (consapevole)

La rinnovata voglia di uscire, incontrare, amarsi non può prescindere da ciò che la stessa pandemia ci ha insegnato: l’importanza della protezione. Durex lancia una campagna per prevenire – quest’estate più che mai – il rischio di contrarre malattie a trasmissione sessuale

Finalmente l’estate! Voglia di uscire, partire, incontrare, tornare a vivere e a riempirsi il cuore di belle emozioni. Un desiderio di piacere e libertà che non può essere disgiunto però dal senso di responsabilità e dal bisogno di continuare a tenere alta l’attenzione, in virtù di quanto la pandemia non ancora conclusa ci ha insegnato.

Anche in tema di rapporti intimi sarebbe logico pensare infatti che un anno e mezzo di convivenza con il Covid-19 – indossando mascherine, sottoponendosi a test e tamponi, limitando le occasioni di socializzazione per conteneri i rischi di contaggio – si traduca automaticamente in una presa di coscienza sull’importanza del sesso sicuro. Ma è davvero così?

Una recente indagine condotta da Lisa Wade della Tulane University sul comportamento sessuale durante la pandemia di oltre 120 studenti, per esempio, ha acceso un campanello d’allarme. Quando è stato chiesto ai ragazzi se vivere il Covid abbia cambiato il modo in cui pensano al sesso e alle malattie sessualmente trasmissibili, le loro risposte sono state “sorprendentemente coerenti”: un naso arricciato, uno sguardo confuso e un sonoro “no”.

Questo accade negli States, ma considerando il diffuso desiderio di vivere a pieno l’estate (rilanciando anche un appetito sessuale tenuto sottotono per molti mesi!) e se le previsioni di un ritorno dei “ruggenti anni Venti” o di una “Summer of Love” post-COVID si avvereranno, come non valutare il rischio di un aumento delle malattie sessualmente trasmissibili e dell’HIV? Il tema prevenzione diventa infatti determinante in questo senso e non può essere trattato con leggerezza.

Considerato che i preservativi rimangono l’unico dispositivo di prevenzione multiuso che fornisce sia la contraccezione che la protezione contro le malattie sessualmente trasmissibili e l’HIV, Durex ha lanciato la campagna “Safe Summer Love”, per  sensibilizzare, soprattutto i più giovani, a vivere un’estate all’insegna di un divertimento responsabile, anche da un punto di vista sessuale. Una campagna che riprende e conferma l’impegno di Durex per educare a una nuova coscienza comune fondata sul benessere, sulla salute e sulla diffusione di  comportamenti consapevoli in ambito sessuale.

A dar voce dell’iniziativa, la band Elio e le Storie Tese, che contribuirà alla campagna con una base musicale e un sound logo dedicato all’occasione, le cui note irriverenti e scherzose accompagneranno l’estate della rinascita. La musica diventa quindi l’elemento in grado di unire la dimensione ludica, ironica e scherzosa tipica del periodo estivo a quella educativa e attenta che non può e non deve mai mancare se si parla di sesso.

Melodia, sonorità, trend social e protezione: questi, quindi, gli ingredienti della ricetta di Durex per un’estate più divertente, ma protetta.

LEGGI ANCHE

HIV e AIDS esistono ancora, facciamo attenzione

LEGGI ANCHE

Mara Maionchi: «Parlate di sesso e preservativi con i vostri figli»

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *