la-moglie-assassina-alla-polizia:-“ho-pugnalato-mio-marito,-sta-morendo”

La moglie assassina alla polizia: “Ho pugnalato mio marito, sta morendo”

La moglie assassina al telefono della polizia:

La moglie assassina al telefono della polizia: “Ho appena pugnalato mio marito due volte, sta morendo”. L’hanno condannata al arcere a vita, con un minimo di 17 anni in prigione

La voce della moglie assassina al telefono del 113 inglese: “Ho appena pugnalato mio marito due volte… sta morendo”.

Così è stata rivelata la straziante chiamata al 999 (il 113 britannico) dell’infermiera 52enne in lacrime dopo avere ucciso il suo compagno mentre dormiva. Il tribunale ha condannato la moglie omicida al carcere a vita, con un minimo di 17 anni dietro le sbarre. 

Rebecca Searing, 52 anni, è stata condannata all’ergastolo e a scontare una pena minima di 17 anni dopo il processo presso la Chelmsford Crown Court.

La corte ha sentito che, dopo l’arrivo della polizia, Searing ha detto: “Non posso credere di averlo appena fatto” e “Andrò a fondo per questo”.

Ha persino chiesto a un agente di polizia: “Mi daranno 25 anni per questo, vero?”.

Ha aggredito il 57enne Paul Searing all’inizio del 12 febbraio, alcune ore dopo che lui era tornato dal pub alla loro casa di Harlow, nell’Essex.

Il giudice Christopher Morgan ha detto che l’imputata, che aveva anche bevuto, ha aiutato il marito a salire al piano superiore e poi è tornata al piano inferiore della loro casa di Ryecroft.

Poco prima delle 2:30 del mattino ha preso un coltello dalla cucina, è salita al piano di sopra ed ha accoltellato suo marito mentre era a letto.

La Searing ha dichiarato “Stanotte ho colto l’occasione”. Il marito l’aveva chiamata “senza valore” o “inutile”.

Il tribunale ha appurato che la coppia ha avuto negli anni una relazione tumultuosa con accuse di violenza domestica ma ha anche riconosciuto che il marito dell’imputata non “rappresentava in quel momento alcuna minaccia” e “con ogni probabilità stava dormendo”.

L’ispettore capo Lydia George ha dichiarato come “questo caso evidenzi quanto rapidamente gli episodi di violenza domestica possano degenerare e quanto gravi possano essere le conseguenze”.

Il procuratore Allan Compton ha letto una dichiarazione della sorella del signor Searing, Karen Krokou, in cui affermava che il signor Searing, che aveva figli, era un “uomo eccezionalmente leale, premuroso, caloroso e gentile”. Ha descritto la chiamata al 999 dell’imputato come “agghiacciante”, aggiungendo: “Sarà anche stata una brava infermiera ma questo non fa di lei una brava persona”.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.