la-merenderia-risorgera-con-i-volontari-e-i-disabili

La Merenderia risorgerà con i volontari e i disabili

ALGHERO. Il parco e quella che tutti conoscono come la Merenderia, situati all’interno dei giardini dedicati al caporalmaggiore “Gianmarco Manca” a Maria Pia, verranno concessi temporaneamente alle associazioni locali di volontariato che si dedicano all’assistenza dei disabili. Lo ha deciso la giunta comunale con una delibera che, come evidenzia il sindaco Conoci «vuole andare incontro alle esigenze delle tante persone assistite dalle associazioni che così potranno godere di uno spazio aperto adatto alle attività di svago».

All’atto dell’esecutivo si sta dando seguito con il procedimento amministrativo che individua, tra quelle che hanno partecipato alla mappatura fatta dall’amministrazione nel gennaio scorso, le associazioni di assistenza ai disabili che verranno coinvolte nell’utilizzo della struttura. Le associazioni sono diverse – almeno quattro – e avranno in affidamento l’area la cui precedente concessione ai privati è scaduta lo scorso mese di marzo. L’iniziativa è sostenuta dagli assessorati al Demanio e ai Servizi sociali.

I soggetti operanti nel terzo settore nella specifica area della disabilità hanno già preso contatto con l’amministrazione per condividere il progetto, il cui iter prevede ora una accelerata per arrivare quanto prima all’affidamento temporaneo. Giovanna Caria, assessora al demanio, e Maria Grazia Salaris, assessora ai servizi sociali, ritengono la scelta «di profondo senso di altruismo. Dopo tutte le conseguenze dell’emergenza sanitaria, le restrizioni e le chiusure, abbiamo voluto concedere una opportunità di svago e di respiro alle famiglie e ai volontari per usufruire di una valvola di sfogo con uno spazio attrezzato e ben collocato in città, capace di favorire inclusione sociale dei soggetti svantaggiati. La destinazione è al momento provvisoria – sottolineano Caria e Salaris – in attesa che si assumano le valutazioni e le ponderazioni in ordine alla destinazione del parco, ma al momento, l’amministrazione è estremamente soddisfatta di aver fatto questa scelta».

L’area situata all’interno dei giardini “Gianmarco Manca”, è limitrofa al viale I° Maggio, con ingresso da via Campania e via F.Costantino, e alla pineta di Maria Pia. L’immobile realizzato a Maria Pia, nell’ambito della riqualificazione del verde urbano portato a termine nel 2009, è stata oggetto del procedimento di evidenza pubblica. L’edificio e l’area circostante ritenuti non strategici per l’amministrazione possono essere valorizzati mediante un uso per attività ludico-ricreative. L’immobile è costituito da un piano terra e da un primo piano, per una superficie utile di circa 92 metri quadri. L’area verde circostante al fabbricato, delimitata lungo il suo perimetro, è di 3.100 metri quadri, da utilizzare per attività ludiche per bambini e manifestazioni socio-culturali. Nel marzo scorso è scaduta la concessione con l’associazione “Si Fa Così 2.0” la quale aveva chiesto una deroga speciale, ma dall’amministrazione comunale è arrivata la richiesta di restituzione delle chiavi dell’immobile.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *