jeremy-renner,-la-verita-sull'incidente:-da-vero-supereroe,-stava-cercando-di-salvare-il-nipote

Jeremy Renner, la verità sull'incidente: da vero supereroe, stava cercando di salvare il nipote

Emergono nuovi dettagli sul terribile incidente che la mattina di Capodanno ha coinvolto in montagna Jeremy Renner. Il cinquantunenne attore americano, star del film Marvel Avengers dove interpreta il supereroe «Occhio di Falco», era nei pressi della sua casa sul lago Tahoe, al confine tra la California e il Nevada, quando è stato schiacciato dal suo gatto delle nevi. Ora, dal rapporto sull’incidente dell’ufficio dello sceriffo della contea di Washoe, si scopre che Jeremy, da vero supereroe, ha rischiato la sua vita per salvare quella del nipote. Il divo era a bordo dello spazzaneve proprio per liberare dalla neve il camion del ragazzo (erano i giorni della grande tempesta sugli States). Ma a un certo punto il veicolo ha iniziato a scivolare lateralmente e Renner è saltato giù «senza azionare il freno di emergenza», secondo quanto si legge nel rapporto dello sceriffo. 

Poi, rendendosi conto che il suo veicolo poteva travolgere il nipote, ha tentato di risalire sul gatto delle nevi, per fermarlo o deviarlo. Per rientrare nella cabina, però, ha dovuto arrampicarsi sul cingolato in movimento. E così, secondo il rapporto, è «stato immediatamente trascinato sotto». Il pesante spazzaneve (di quasi 6500 chili) gli è quindi passato sopra schiacciandogli il torace e provocandogli gravissime lesioni ad una gamba. Il gatto delle nevi a quel punto ha proseguito per la sua strada lasciando l’attore a terra in agonia, con «la parte destra del petto collassata e quella superiore del busto schiacciata», come riferito dagli operatori del 911.

Subito dopo Renner, che nell’incidente si è rotto più di trenta ossa, è stato trasportato in elicottero in ospedale, dove è stato sottoposto a due interventi d’urgenza (in uno gli hanno ricostruito il torace). Ora è a casa, come ha raccontato lui stesso su Instagram. Ma secondo Radar Online «gli ci vorranno due anni per riprendersi completamente», e «saranno necessarie altre operazioni». 

Altre storie di Vanity Fair che vi possono interessare:

Jeremy Renner lascia l’ospedale, ma «gli serviranno due anni per riprendersi»

Jeremy Renner travolto dal gatto delle nevi: resta in terapia intensiva

Jeremy Renner, incidente in montagna: condizioni critiche ma stabili

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *