il-sassari-calcio-latte-dolce-guarda-al-derby-con-la-torres

Il Sassari calcio Latte Dolce guarda al derby con la Torres

Tony Gianni (foto: Alessandro Sanna)

Tony Gianni (foto: Alessandro Sanna)

Il Sassari calcio Latte Dolce a Lanusei ha piazzato un colpo importante. Lo 0-2 firmato Gigi scotto e Gianvito Pertica è prova di forza e di mentalità. Serviva dare un segnale importante, rilanciare la rincorsa biancoceleste, ribadire la voglia e la determinazione ad esserci ed a giocarsela sino alla fine. Per dare seguito alle buone prestazioni, certo, ma alimentando anche le casse di una classifica che al momento sorride ma deve essere messa in sicurezza per evitare di inciampare in ulteriori e fastidiose propaggini playout. Il tutto nella settimana che precede la sera cittadina con la Torres, match che si consuma nella parte destra della classifica ma che oltre ai punti in palio ha anche suggestioni che contribuiscono ad alimentare attesa e stimoli.

Tony Gianni, centrocampista del Sassari calcio Latte Dolce: «Quella di Lanusei è stata una partita dura, giocata su un campo dove negli ultimi anni non eravamo riusciti mai a vincere e contro un avversario che sicuramente è in una situazione di classifica che gli permette di affrontare le partite con più serenità. Credo che ad aver fatto la differenza siano state le nostre motivazioni, motivazioni forti che ci hanno permesso di portare a casa la vittoria e i 3 punti. Una vittoria importante, per la classifica e per il morale della nostra squadra. Nonostante alcune assenze, chi è stato chiamato in causa e ha giovato si è fatto trovare pronto: anche questa deve essere la forza del gruppo, sapere di poter contare gli uni sugli altri nelle situazioni di difficoltà. Una valutazione sulla stagione? Oggettivamente non può essere positiva, visto che nessuno si aspettava di arrivare a 5 giornate dalla fine con 33 punti e la salvezza matematica ancora da conquistare. Questa però è la situazione, questa è l’annata che abbiamo vissuto e stiamo vivendo. Anche se nelle ultime partite disputate, a parte lo scivolone di Cassino, siamo riusciti a raccogliere punti preziosi e tirarci un po su mettendo in scena prestazioni all’altezza. Domenica prossima intanto ci aspetta la sfida alla Torres, uno scontro salvezza contro una squadra che come noi ha bisogno di punti per arrivare a centrare l’obiettivo. Sarà una battaglia calcistica, da affrontare con il piglio giusto e la voglia che ci ha contraddistinto nelle ultime domeniche. Abbiamo bisogno di punti e dobbiamo puntare a fare del nostro meglio per conquistarne quanti più possibile. Detto questo, spero che tutte le squadre sarde a fine stagione riescano a salvarsi».

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *