harry,-prima-della-nascita-del-figlio-archie,-si-«sballo»-col-gas-esilarante

Harry, prima della nascita del figlio Archie, si «sballò» col gas esilarante

Nel memoriale  Spare il principe Harry fornisce anche tanti dettagli curiosi sulla nascita dei due figli Archie e Lilibet Diana. Il primogenito è nato nel 2018 nel Regno Unito, per la precisione al Portland Hospital di Londra. E ora Harry ci racconta che sua moglie Meghan Markle prima del parto «era calmissima. Anch’io ero calmo», scrive il principe. «Ma vidi due modi per aumentare la mia calma. Uno: il pollo di Nando’s (portato dalle nostre guardie del corpo). Due: la bombola di gas esilarante accanto al letto di Meg. Ne inalai a fondo diverse dosi, respirando lentamente. Meg, che rimbalzava su un enorme pallone viola, seguendo un metodo collaudato per dare una spintarella alla Natura, scoppiò a ridere alzando gli occhi al cielo. Lo inalai ancora parecchie volte e alla fine rimbalzavo anch’io». Quando le contrazioni cominciarono ad accelerare e intensificarsi, «un’infermiera entrò e cercò di somministrare a Meg un po’ di gas esilarante. Non ce n’era più. L’infermiera guardò la bombola, guardò me, e riuscii a vedere il pensiero che lentamente si formava: santo cielo, se l’è preso tutto il marito. “Scusi” dissi mansueto».

Harry in Spare ci fa anche sapere che per agevolare il travaglio della moglie aveva portato in ospedale una playlist con mantra sanscriti. Più le candele elettriche usate per la proposta di matrimonio e una foto di mamma Diana («idea di Meg»). La Markle, continua Harry, per la sua prima gravidanza oltre che dalla ginecologa si fece seguire da una dottoressa ayurvedica. Che consigliò alla coppia, subito dopo la nascita del bambino, di parlargli. Perché «nel primo minuto di vita, un neonato assorbe tutto ciò che gli viene detto».

La secondogenita della coppia, Lilibet, un anno e mezzo, ha invece visto la luce in California. E i Sussex hanno potuto vivere l’esperienza in modo molto più libero della prima volta: «Che benedizione, ci dicemmo, non doversi preoccupare della tempistica, del protocollo, dei giornalisti davanti all’uscita». Harry e Meghan andarono «calmi e sereni in ospedale», dove le guardie del corpo gli portarono da mangiare «hamburger e patatine fritte di In-N-Out, fajitas di un ristorante messicano per Meg». Dopo aver mangiato «a sazietà», i due iniziarono «a ballare per la stanza la Baby Mama Dance», un trend di TikTok adorato dalle donne incinte che cercano di stemperare il nervosismo per il parto imminente con una danza propiziatoria. «In quella stanza», assicura Harry, «c’erano solo amore e gioia».

Altre storie di Vanity Fair che ti possono interessare

Quando Harry chiacchierò con un bidone della spazzatura (causa droghe)

Harry come non te l’aspetti, versione «casalingo disperato»

Il principe Harry, che per anni non ha creduto alla morte della madre Diana

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *