festa-dell’albero-in-ciociaria,-nuove-piantumazioni-a frosinone -–-area-c

Festa dell’Albero in Ciociaria, nuove piantumazioni a Frosinone  – Area C

“Molto di più di una semplice piantumazione o di un gesto puramente simbolico: quest’anno con la Festa dell’Albero celebreremo la nascita di un nuovo bosco nel cuore della città, lungo il corridoio ecologico rappresentato dal Fiume Cosa e dalle sue aree spondali – ha affermato Stefano Ceccarelli, presidente Circolo Legambiente “Il Cigno” di Frosinone APS – Grazie a Legambiente, al progetto Music for the Planet e ai fondi raccolti dalla cantante Elisa durante il suo tour estivo, a Frosinone sarà realizzata un’operazione inedita di ripristino ecologico di un’area marginale urbana. Con la collaborazione attiva degli studenti dell’IIS Angeloni Indirizzo Agrario, coadiuvati dai docenti e dai tecnici dell’Azienda Agraria, nell’area di risulta situata fra l’edificio della Regione Lazio e il percorso pedonale che conduce alla stazione di valle dell’Ascensore inclinato di Frosinone saranno messi a dimora 35 esemplari di 8 speciearboree e arbustive di diversa grandezza. Le specie prescelte occupano un areale comprendente le zone pianeggianti e collinari dell’Appennino centrale: esse sono dunque tutte autoctone e non invasive. Più esattamente, verranno messi a dimora carpini bianchi, cerri, aceri campestri, pioppi, noccioli, prugnoli, rose canine e una quercia. L’iniziativa sarà supportata da una tecnologia di monitoraggio innovativa impiegata per la prima volta a Frosinone: dopo la piantumazione sarà effettuata la geolocalizzazione di ogni nuovo esemplare piantato tramite un’apposita web app che trasmetterà la posizione di ciascuna pianta alla piattaforma, permettendo la tracciatura degli alberi dal web. L’evento del 25 novembre si inserisce nell’ambito del progetto europeo Life Terra, che è una delle più grandi iniziative di azione per il clima in Europa, e contribuisce al raggiungimento dei suoi ambiziosi obiettivi. Life Terra riunisce 15 organizzazioni esperte provenienti da 8 paesi – fra cui Legambiente per l’Italia – ed è guidato dalla nuova fondazione Life Terra. Questo progetto ha ricevuto un sostegno di 7 milioni di euro dal Programma Life della Commissione Europea, che il consorzio utilizzerà come seed money per ulteriori finanziamenti. Life Terra si basa sulla consapevolezza che la piantumazione di alberi costituisce la soluzione basata sulla naturapiù efficace per stoccare il carbonio. Nell’ambito di una multiforme strategia di mitigazione, piantare alberi può svolgere un ruolo importante nella lotta al cambiamento climatico e alle devastazioni che esso provoca (ondate di calore, siccità, perdita di foreste, desertificazione, erosione dei suoli, inondazioni). Life Terra si propone di coinvolgere attivamente le comunità locali per piantare entro il 2025 500 milioni di alberi in Europa (di cui 9 milioni in Italia) e monitorarne la crescita, consentendo ai cittadini di intraprendere azioni urgenti contro la crisi climatica. Perché il futuro del pianeta lo costruiamo tutti noi, a partire da gesti piccoli ma importanti, come piantare un albero. La strategia di piantumazione, riassumibile nello slogan “l’albero giusto al posto giusto”, prevede la messa a dimora di un mix di più essenze autoctone, per un efficace ripristino del suolo e una maggiore resilienza del territorio. A sua volta, la formazione di un nuovo bosco genererà col tempo ulteriori ricadute ambientali positivein termini di servizi ecosistemici: le aree boschive costituiscono infatti gli habitat privilegiati di un gran numero di specie animali e in particolare dell’avifauna, la cui tutela riveste particolare importanza alla luce della presenza ampiamente documentata di specie di pregio lungo il tratto urbano del Fiume Cosa. Inoltre, con il graduale ripristino del sottobosco, favorito se necessario da ulteriori successivi interventi, saranno attirati gli insetti impollinatori, che rivestono come è noto un ruolo ecologico fondamentale. Nello specifico di Frosinone, l’incremento della copertura arborea costituisce poi una strategia efficace per l’intercettazione degli inquinanti atmosferici gassosi e delle polveri sottili, le cui elevate concentrazioni rappresentano come è noto una delle principali criticità ambientali della città. Siamo grati al Comune di Frosinone, e in modo particolare al Vicesindaco e Assessore Antonio Scaccia, ai funzionari e dipendenti del Settore Ambiente, che hanno creduto a questo progetto innovativo per la città e hanno operato attivamente affinché esso vedesse la luce. La messa a dimora avrà infatti luogo su un’area nella disponibilità del Comune, messa a disposizione del nostro Circolo per questa iniziativa. Ci preme sottolineare come il progetto nasca con solide basi: è intento delle parti porre la massima attenzione nella manutenzione e nell’irrigazione delle nuove piante, di cui si farà primariamente carico il Comune secondo gli accordi stipulati. Verrà effettuato un costante monitoraggio dello stato di salute degli alberi, in particolare fino al loro attecchimento, e sarà garantita la loro conservazione fino al termine del ciclo vitale. Ringraziamo inoltre il Parco Naturale dei Monti Aurunci per la fornitura di parte delle piante e la ditta Costruzioni e Restauri Perciballi e Martelluzzi di Veroli per la preparazione del terreno. Stiamo instillando preziose gemme di futuro a Frosinone: invitiamo i cittadini a festeggiarne la nascita e ad essere vigili custodi dei nuovi amici alberi accompagnandone la crescita. L’appuntamento per i media locali, le autorità, le scuole e la cittadinanza tutta è dunque per venerdì 25 novembre dalle 10 alle 13, alla Stazione di valle dell’Ascensore inclinato di Frosinone, con accesso da Via F. Veccia. Buona Festa dell’Albero a tutte e a tutti”.

Redazione Digital

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.