fave,-ceci,-piselli,-lenticchie-sono-alleati-per-una-dieta-sana.-ecco-perche-sono-sempre-di-piu-i-prodotti-a-base-di-legumi

Fave, ceci, piselli, lenticchie sono alleati per una dieta sana. Ecco perché sono sempre di più i prodotti a base di legumi

fave,-ceci,-piselli,-lenticchie-sono-alleati-per-una-dieta-sana.-ecco-perche-sono-sempre-di-piu-i-prodotti-a-base-di-legumi

I prodotti a base di legumi e che contengono farina di legumi tra gli ingredienti stanno aumentando sugli scaffali di negozi di alimentari e supermercati. Come mai? I legumi sono fonte di proteine (ne contengono più del doppio dei cereali) pur essendo vegetali, contengono una alta quantità di fibre e sono in grado di abbassare il colesterolo. I legumi sono semi commestibili di piante appartenenti alla famiglia delle leguminose e tra i più usati nella nostra cucina sono fagioli, piselli, fave, lenticchie, ceci, lupini, cicerchie.

Legumi: come consumarli

Si possono consumare freschi, secchi o in scatola. Cosa cambia? I legumi freschi sono ricchi in acqua e le loro caratteristiche nutrizionali li fanno rientrare nel gruppo delle verdure e degli ortaggi.

I legumi secchi si ottengono dalla disidratazione di quelli freschi. Rispetto a quelli in scatola o freschi sono più calorici e in generale i nutrienti, comprese le proteine, si trovano più concentrati. Proprio per questo sono un ottimo alimento ma, richiedendo lunghi tempi di ammollo e di cottura, sono sempre meno utilizzati.

I legumi in scatola hanno due “difetti” principali: spesso contengono conservanti e sono ricchi in sale. Sempre meglio sciacquarli prima di mangiarli così da eliminare almeno il sale presente nel liquido di conservazione.

Le farine di legumi

Le farine di legumi sono farine proteiche dall’alto potere saziante e dal contenuto di carboidrati abbastanza elevato ma comunque inferiore a quello della farina di frumento. Sono ottimi alleati per una cucina sana. Per quanto riguarda invece i prodotti a base di queste farine è sempre corretto leggere bene l’etichetta per capire in che concentrazione sono utilizzate e quali sono gli altri ingredienti.

Biscotti e dolci con farina di legumi

Mulino Bianco ha da poco lanciato sul mercato le Cecille e le Lentille: due nuovi biscotti realizzati con farina di legumi che aprono per Mulino Bianco a una nuova dimensione di gusto a colazione, in linea con l’unico modo di fare impresa della Company “Buono per Te, Buono per il Pianeta”. Le Cecille sono realizzate con farine di ceci, cacao e scorza d’arancia, mentre le Lentille utilizzano la farina di lenticchie rosse e le mandorle in pezzi. Attenzione come sempre alle etichette: questi biscotti contengono una parte di farina di ceci o lenticchie (nei cecille, per esempio, farina di ceci 15,5%) a fronte di una quantità maggiore di farina di frumento.

Anche la Linea Gran Cereale ha la sua offerta di biscotti con farina di legumi. Nello specifico il biscotto Legumi e cioccolato, con farina di mais, ceci e lenticchie, unisce l’impegno per la salvaguardia del pianeta al gusto del biscotto al ciccolato per una colazione golosa e sana.

I frollini Buonipertutti Galbusera con farina di legumi presentano queste percentuali tra gli ingredienti: farine di legumi 24,5% (ceci 12,5%, soia integrale 12%, sul prodotto finito), Farina di grano tenero integrale 22,5%.

Prodotti a base di legumi: la pasta

Tra i prodotti a base di legumi la pasta è una realtà diffusa, molto usata anche da chi soffre di intolleranza al glutine o celiachia. Il marchio Coop, nella linea BeneSì, propone caserecce di farina di ceci e penne a base di lenticchie gialle prodotte dall’azienda bresciana Pasta Lensi. La linea Semplici e Buoni di Pam-Panorama propone sedanini di lenticchie rosse e fusilli di piselli verdi. Fra i la Barilla produce le caserecce di ceci e le penne di lenticchie rosse. Rummo ha una linea senza glutine, prodotta a partire dalla farina di mais e di riso integrale, ma anche da un mix di quest’ultimo coi legumi.

Fusilli ai ceci

La pasta di legumi è ricca di proteine e quindi utile per fornire queste sostanze in sostituzione dei prodotti di origine animale. In media contiene circa il 20% di proteine contro il 10% della pasta di semola.

Snack e crackers con legumi

Sono sempre di più anche i prodotti a base di legumi salati. Anche qui, la maggior parte non sono totalmente prodotti con farine di legumi. Fiorentini, una delle maggiori aziende in Italia di gallette, ha lanciato diversi snack. Sì&no legumi bio Fiorentini sono croccanti gallettine triangolari non fritte con il 30% di un originale mix di legumi: piselli, fagioli, lenticchie e ceci. Sì&no piselli Fiorentini sono a base di piselli, mentre Snack lenticchie rosse e ceci bio Fiorentini sono soffici cornetti di riso, arricchiti con lenticchie rosse e ceci. Non fritti, grazie ai legumi sono una buona fonte di fibre, proteine e minerali.

legumi gallette fiorentini piselliSono cento per cento legumi, invece, “I Legumi fatti a snack“ di Pedon da consumare così come sono o per arricchire insalate e yogurt. A base di legumi tostati lentamente al forno e non fritti, uniscono la leggerezza al gusto. I prodotti disponibili sono diversi: dai legumi monoprodotto (Ceci e Edamame), a Piselli, quinoa & ceci con cipolla, Edamame & zenzero con semi di girasole, Lenticchie e ceci con mirtilli & semi di zucca.

iO Donna Beauty Club

Entra in un club fatto di novità,
consigli personalizzati ed esperienze esclusive

Buonipertutti Galbusera ha anche una linea salata: i cracker contengono farine di legumi 32,5% (lenticchie rosse e gialle 13%, ceci 13%, piselli 6,5%, sul prodotto finito). Cracker biologici e ricchi di fibre, con ingredienti preziosi come le farine di legumi, semi di sesamo e lino. Un sapore unico e una fonte naturale di proteine vegetali per il tuo benessere quotidiano.

iO Donna ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *