elisabetta-del-belgio,-la-prima-parata-militare-della-futura-regina

Elisabetta del Belgio, la prima parata militare della futura regina

Elisabetta del Belgio, la prima parata militare della futura regina

Sfoglia gallery

La diciannovenne, prima principessa-soldato del suo Paese, ha debuttato in pubblico, abiti militari e fucile in spalla, in occasione della Festa nazionale belga. E i genitori sovrani non sono riusciti a trattenere qualche lacrima di commozione

Una futura regina in abiti militari e con un fucile in spalla non è un’immagine canonica. Ma Elisabetta di Brabante, figlia di Filippo e Mathilde del Belgio, è abituata a stupire. Diventata lo scorso anno la prima donna erede al trono entrata nell’Accademia militare reale del suo Paese, la diciannovenne principessa ha fatto il suo debutto pubblico in vesti da soldato. E l’ha fatto mercoledì durante la parata della Festa nazionale belga, sfilando sotto gli occhi degli orgogliosi genitori sovrani che non hanno potuto trattenere qualche lacrima.

Elisabetta, che compirà vent’anni il prossimo 25 ottobre, ha ricevuto in questi mesi una formazione sia teorica che pratica presso la Royal Military Academy di Bruxelles e terminerà tra meno di sue settimane il suo primo anno di addestramento. E pensare che solo poche ore prima di mostrarsi in divisa militare, l’erede al trono del Belgio aveva incantato con un look totalmente diverso, elegantissima, vestita di rosso, al tradizionale Te Deum nella Cattedrale di San Miguel e Santa Gúdula. Terminata la cerimonia, ha cambiato gli abiti ed è diventata la protagonista assoluta di una parata militare atipica e fortemente ridotta a causa della pandemia.

Dopo aver terminato i corsi all’Atlantic College nel Galles, nel maggio 2020, come futura monarca e capo delle forze armate Elisabetta ha deciso di seguire le orme del padre, re Felipe, e di altri antenati sovrani. E così è entrata nella Royal Military School, al centro di Bruxelles, aprendo anche la strada, come principessa-soldato, alle future regine della sua generazione, da Amalia d’Olanda a Ingrid Alexandra di Norvegia fino a Leonor di Spagna.

Terminato l’anno di addestramento, ad agosto la principessa si concederà qualche settimana di vacanza, poi proseguirà gli studi universitari, anche se non è stato ancora specificato in quale facoltà. Non ci sono strade che le siano precluse: la futura regina parla inglese e le tre lingue ufficiali del suo paese (francese, tedesco e fiammingo), pratica danza, ciclismo, tennis, sci, vela e immersioni; suona il pianoforte e ama dipingere e cucinare. Inoltre, fa volontariato con bambini con difficoltà di apprendimento, senzatetto, disabili e anziani. Qualunque percorso di studi sceglierà, non c’è da dubitare che lo porterà a compimento al meglio. Quando ha festeggiato diciott’anni, nella sua prima dichiarazione pubblica ha mostrato già il piglio della regina: «Non dubitate che darò il meglio di me stesso. Il paese può contare su di me».

LEGGI ANCHE

Le principesse d’Europa destinate a diventare regine

LEGGI ANCHE

Alexandra di Hannover, la figlia più piccola di Carolina di Monaco compie 22 anni (e pensa alle nozze)

LEGGI ANCHE

Ecco quanto hanno guadagnato Harry e Meghan Markle da quando hanno lasciato la royal family

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *