detenuto-aggredisce-il-direttore-del-carcere-di-uta

Detenuto aggredisce il direttore del carcere di Uta

UTA. Detenuto aggredisce in carcere il direttore, lo bloccano gli agenti che evitano conseguenze gravi. E’ accaduto durante l’udienza tra il funzionario e il recluso. A darne notizia è il segretario generale della Sardegna della Uil Pa Polizia Penitenziaria Michele Cireddu: “Quanto avvenuto è di una gravità estrema, se addirittura viene aggredito il direttore non è difficile comprendere che si tratta di un ennesimo ed inequivocabile campanello d’allarme che certifica quanto piu’ volte dichiarato dal segretario nazionale della UIL e che a livello regionale sposiamo in pieno: il sistema complessivo non funziona e l’Amministrazione Penitenziaria va rifondata”.

“La politica – prosegue Cireddu – anziché puntare il dito contro un Corpo di polizia dello Stato sano che nonostante il fallimento dell’Amministrazione penitenziaria sta mantenendo il sistema in piedi, dovrebbe impegnarsi per riscrivere l’Ordinamento Penitenziario, e riorganizzare l’intera Amministrazione Penitenziaria perchè non è piu funzionale alle esigenze e alle dinamiche attuali, ed i fatti lo dimostrano”. In Sardegna la situazione sarebbe addirittura peggiore, secondo il segretario regionale di Uil Pa-Polizia penitenziaria: “Ancora vergognosamente non sono stati inviati Direttori per colmare le lacune almeno negli Istituti di 1 livello come Sassari e Tempio, ma sono privi di un direttore anche quelli di Isili, Lanusei, Is Arenas e Mamone. Ed è gravissimo che a Sassari oltre al direttore non sia stato nominato neppure un comandante titolare, così come a Nuoro”. Anche la carenza organica continua ad aggirarsi intorno alle 540 unità in meno rispetto alle previsioni del Dipartimento e nelle proposte di invio di nuovi agenti sono previsti solo 20 unità che non sono sufficienti nemmeno per sopperire ai pensionamenti avvenuti di recente.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *