carne-brasiliana-pregiata-con-vista-sul-mare-della-costa-smeralda:-jacana,-esclusiva-churrascaria-a-porto-rotondo

Carne brasiliana pregiata con vista sul mare della Costa Smeralda: Jacanà, esclusiva churrascaria a Porto Rotondo

Carne brasiliana pregiata con vista sul mare della Costa Smeralda: Jacanà, esclusiva churrascaria a Porto Rotondo

Un pasadores che serve la carne dal caratteristico spiedo

Nel lusso della Costa Smeralda, immersi nei profumi del rodizio che cuoce allo spiedo e degli aromi della macchia mediterranea, al Jacanà si respira l’anima e si gusta il sapore del Brasile.

Hotel di lusso, movida, seconde case bellissime, boutique di charme, yacht e porti turistici: benvenuti a Porto Rotondo, uno dei luoghi più esclusivi del Mondo, dove dai primi anni ‘60 viene offerta ai turisti una vacanza ricamata di sogno e mondanità. Qui ogni angolo, insenatura, caletta profuma di bellezza, piacere e voluttà ma c’è un punto preciso, poco prima di arrivare a Porto Rotondo, dove Madre Natura ha dato il meglio di sè: Monte Ladu. E ora che ci siete arrivati fermatevi, aprite gli occhi e quello che avrete davanti è pura magia. Una vista che spazia su tutto il Golfo di Cugnana e domina su una delle baie più romantiche della zona.

La vista sul Golfo di Cugnana

Qui, a incorniciare un’opera già perfetta, lo scorso giugno ha inaugurato Jacanà, churrascaria innovativa dove gustare la vera anima del Brasile e i più rinomati tagli di carne brasiliana sapientemente cotti dagli chef carioca. Picanha, maminha o spinacino preparati su fiamma viva finchè non raggiungono la temperatura e la consistenza perfetta.

Uno dei pregiati tagli di carne del Jacanà

Il churrasco brasiliano ha origini lontanissime: la storia narra che sia nato dagli arrosti dei gauchos, i cowboys delle Pampas. Qui, nei lunghi spostamenti per seguire le mandrie, i gauchos grigliavano dei grossi pezzi di carne di manzo su un braciere improvvisato e mentre la carne cuoceva, con un coltello tagliavano, di volta in volta, le fette pronte.

Picanha cotta alla perfezione

E allora come oggi la tecnica è rimasta la stessa: i pregiatissimi tagli di carne di Jacanà, vengono arrostiti per mantenere aroma e consistenza. In questo angolo esclusivo della Costa Smeralda, i pasadores servono tra i tavoli, con le caratteristiche spade, la carne infilzata e fumante che sfrigola.

Pasadores all’opera

Ma quel che rende i tagli di carne perfetti, oltre alla cottura tradizionale, è la marinatura: manzo, tacchino, maiale e pollo vengono fatti riposare in battuti di olio evo, aromi e basilico fresco. E il vero momento di piacere arriva con sua maestà il tartufo, che innalza la picanha a vera esperienza gastronomica.

Salsiccia cotta allo spiedo

Nato dalla passione per l’alta cucina e gli ingredienti ricercati, Jacanà propone, per i clienti che volessero spaziare nella scelta, anche una selezione di pesce (su proposta dello chef e a seconda del pescato del giorno), le eccellenze della cucina mediterranea e, nella tradizione del percorso gastronomico del rodizio, un buffet con una vasta scelta di antipasti e contorni.

Al Jacanà si mangia a bordo piscina

Nel lusso della Costa Smeralda, immersi nei profumi del rodizio che cuoce allo spiedo e degli aromi della macchia mediterranea, al Jacanà si respira l’anima e si gusta il sapore del Brasile, affacciati sul mare smeraldino del Golfo di Cugnana, per un attimo lontani dal clamore della vita mondana.



Due feriti – tra cui un bambino – sono stati trasferiti in elicottero negli ospedali di Napoli

Tragedia a Capri, dove è avvenuto un gravissimo incidente stradale.

Un minibus è  precipitato ed è morto l’autista, Emanuele Melillo, 33enne ausiliario della Croce Rossa Italiana e, precisamente, era iscritto nei ruoli dei sottufficiali dal 2011. Pesante anche il numero dei feriti: 28 persone.

Alcuni feriti sono in gravi condizioni: due di questi – tra cui un bambino – sono stati trasferiti in elicottero negli ospedali di Napoli .

Il bus di linea è precipitato da un’altezza di alcuni metri, rompendo la barriera di protezione della strada e rimanendo incastrato tra la scogliera e una struttura metallica, su un tratto di spiaggia libera, nei pressi del porto commerciale, non lontano da uno stabilimento balneare. Fortunatamente nessun ferito tra coloro che si trovavano sull’arenile.

Secondo una prima ricostruzione dell’accaduto, la sterzata, improvvisa, che ha provocato il grave incidente, potrebbe essere riconducibile a un malore – come riporta ANSA -, anche se a fare luce sulla morte dell’autista sarà l’autopsia.

Ph: Croce Rossa

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *