carlo,-che-quando-sara-re-«non-permettera-ad-archie-di-diventare-principe»

Carlo, che quando sarà re «non permetterà ad Archie di diventare principe»

Snellire la monarchia. Il principe Carlo, 72 anni, per il momento in cui salirà al trono (nota bene: non si sa né quando, né se) ha sempre avuto le idee chiare: «tagliare i rami secchi», ridurre il numero dei reali senior. Per una monarchia più snella e meno costosa: «Essere nati come Windsor è un privilegio, ma occupare un certo numero nella successione al trono non significa diritto all’abitazione e ad altri vantaggi di The Firm», le parole che secondo i ben informati ripeterebbe da sempre.

E questo vuol dire che Archie, a suo dire, non sarà mai un principe. A rivelarlo con sicurezza è il The Mail on Sunday. L’erede al trono ha chiarito che il figlio di Harry e Meghan non avranno un posto tra i reali in prima linea, soprattutto ora che vivono in California. Il nipote di un re, per consuetudini secolari, ha da sempre il diritto di essere principe. Ma Carlo vuole cambiare le regole perché è convinto che i sudditi non vogliano più pagare per una monarchia in continua espansione.

Il più longevo erede al trono di sempre avrebbe così messo le cose in chiaro con Harry e Meghan fin da subito: ha intenzione, riporta ancora il quotidiano britannico, di cambiare i documenti legali per garantire che Archie non possa ottenere il titolo una volta che lui diventerà re. E, secondo alcune fonti, questa mossa avrebbe fatto infuriare i Sussex, e sarebbe questo uno dei motivi per cui – negli ultimi mesi – Harry e Meghan hanno rivolto contro Carlo accuse pesantissime. Come quella, sostenuta dal figlio minore nella nuova serie di Oprah, di aver voluto lasciare la royal family per essere un padre migliore rispetto a quello che ha avuto lui.

La decisione di escludere Archie, arrivata dopo mesi di accese discussioni dietro le quinte, avrebbe fatto precipitare i rapporti tra Harry e i suoi parenti. E oggi, sempre secondo il Mail on Sunday, Harry avrebbe chiesto il diritto di avere almeno un giornalista «approvato» che possa lavorare insieme al resto del team per quel che riguarda la consueta «cartella stampa» dei corrispondenti reali per l’inaugurazione della statua della principessa Diana il mese prossimo a Londra. Tanto profonda è, del resto, la sua sfiducia nei confronti dei media britannici.

Il progetto di Carlo sarebbe pensato anche per i membri della royal family che pur essendo nati Windsor non intendono vivere sotto i riflettori, ma preferiscono una vita più normale. Lui non ha scelta, come non ne avranno né William né George, ma per gli altri è diverso. Per loro, «un ruolo reale è sia un dono che una scelta personale».

Il progetto del principe sarebbe già definito da tempo, tanto che avrebbe mandato su tutte le furie il fratello minore Andrea, preoccupato per il fatto fatto che le due figlie – Eugenie e Beatrice – possano essere tenute lontane dagli affari di Palazzo e che possano perdere il titolo di «altezze reali», considerando che entrambe lavorano e che la partecipazione ad eventi pubblici è da sempre marginale.

Una rivoluzione che la regina Elisabetta, nel suo lunghissimo regno, non ha mai voluto mettere in atto: «Voleva tenere tutti insieme per motivi sentimentali». E oggi, a 95 anni, «è comprensibile che la sovrana non intenda affrontare grossi cambiamenti», ha spiegato di recente la biografa Angela Levin. In sostanza, i membri senior rimarranno i nuclei familiari della linea diretta alla successione, ossia Carlo e Camilla – ovviamente – più il principe William, Kate Middleton e i baby Cambridge (George, Charlotte e Louis). «Potrebbero essere esortati a trovare lavori più comuni», ipotizza ancora Mirror, «come già accade nelle monarchie del Nord Europa, che appunto sono più snelle».

Al momento, però, il Regno è sempre di Elisabetta.

LEGGI ANCHE

La regina per la Festa del papà condivide una delle foto più private di sempre

LEGGI ANCHE

Gli stipendi d’oro dei reali d’Europa (e quelli che hanno rinunciato all’indennità)

LEGGI ANCHE

Harry e Meghan, svelata la loro cerchia di amici in California (lontano dalla royal family)

LEGGI ANCHE

Ascot 2021, è il giorno della regina Elisabetta

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *