cagliari,-paura-al-ss.-trinita:-“portato-per-un-tso-aggredisce-e-ferisce-due-agenti-della-municipale”

Cagliari, paura al Ss. Trinità: “Portato per un Tso aggredisce e ferisce due agenti della Municipale”

Due agenti della polizia Municipale di Assemini “fratturati e con contusioni alla tempia e al braccio” dopo essere stati presi “a calci e pugni” da un quarantenne trasportato all’ospedale Santissima Trinità di Cagliari per un Tso. A denunciare il fatto, “avvenuto alle 18 di ieri, attraverso una nota, è Massimiliano Caboni, delegato territoriale della polizia Locale del Csa: “Ormaiè sempre più pericoloso portare a termine i trattamenti sanitari obbligatori, anche ieri sera durante un trasferimento di un ragazzo di circa 40 anni all Ss. Trinità si è sfiorata la tragedia. Solo grazie alla professionalità degli agenti del corpo di polizia Locale di Assemini non si hanno avute conseguenze peggiori. Infatti, scortata l’ambulanza, il paziente dopo esser sceso ha cercato di allontanarsi dai medici e dalla polizia Locale, nel tentativo di fuggire ha tentato di aggredire chi intravedeva come ostacolo, tra cui anche gli agenti che ha affrontato con calci, pugni e spinte”.

“L’uomo, con una stazza fisica imponente, dopo esser stato fermato dagli agenti di Assemini, è stato immobilizzato e consegnato ai medici per le cure del caso. Nell’occasione due degli agenti hanno riportato danni fisici, frattura al polso e contusioni alla tempia e al braccio”, denuncia Caboni. Che, “nel ringraziare gli agenti per il lavoro svolto, augura loro una pronta guarigione ed evidenzia le difficoltà che gli Agenti della polizia Locale devono affrontare giornalmente, specialmente quando si tratta di un Tso o di un Aso, quindi si riserva di chiedere al presidente Solinas un incontro urgente, al fine di definire un protocollo di comportamento esaustivo, concordato tra le parti coinvolte (psichiatri, polizia Locale, sindaci, autorità giudiziaria, sindacati, autorità di pubblica sicurezza). Ormai diventa essenziale e necessario che alla stesura del protocollo siano presenti anche i rappresentanti sindacali e gli appartenenti della polizia Locale”. Il rappresentante del Csa ritiene importante “anche prevedere una formazione seria e adeguata, magari con il contributo regionale a favori degli Enti Locali, insieme alla giusta indennità da riconoscere ai componenti della polizia Locale”.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *