cagliari,-“forte-odore-sgradevole-di-idrocarburi”:-la-denuncia-di-donneambientesardegna

Cagliari, “forte odore sgradevole di idrocarburi”: la denuncia di DonneAmbienteSardegna

“Intorno alle 22.30 abbiamo chiesto l’intervento dei Vigili del fuoco, denunciando telefonicamente la presenza nell’aria di un forte odore sgradevole, tipico dell’area industriale di Sarroch, presso la Saras. Diversi cittadini residenti tra viale Sant’Avendrace e viale Trento, ci hanno segnalato il forte inquinamento, che li ha costretti a tenere ben chiuse le finestre di casa. Fatto grave, riscontrato da molte persone, con cui ci siamo ritrovati in strada (piazza Sorcinelli). Il sospetto è che, a causa dell’assenza di vento, con una leggera bonaccia, dalla Saras verso Cagliari sia arrivato quel tipico puzzolente odore di idrocarburi”, questa la denuncia dell’associazione “DonneAmbienteSardegna”.

“La sottoscritta portavoce dell’associazione ha segnalato tale anomalia ai Vigili del fuoco di Cagliari (contattata anche la Polizia locale del capoluogo) chiedendo di sapere se, per questi casi, sia disponibile un numero di emergenza per chiedere l’intervento dell’Arpas o di altri enti deputati a tali controlli. A Cagliari, per tali situazioni, non esiste un simile servizio, non vi è una centralina mobile per il rilevamento della qualità dell’aria. Al limite, chissà quanto tempo dopo, forse, attraverso qualche centralina di rilevamento, con postazione fissa, per analisi dell’aria, se predisposta nella zona segnalata, si potrà avere un eventuale riscontro”, prosegue la nota.

“Questa è Cagliari, esposta a pochi km dal petrolchimico della Saras, della Fluorsid e dell’Inceneritore medicinali di Elmas (con anche l’Inceneritore di Macchiareddu pronto a ripartire)”, conclude Lidia Frailis.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *