ad-ales-torna-rock-x-gramsci:-sul-palco-i-cut-e-non-solo-–-linkoristano

Ad Ales torna Rock X Gramsci: sul palco i Cut e non solo – LinkOristano

Ales

Appuntamento in piazza Santa Maria, ricordando il pensatore nato in Marmilla nel 1891

Giunto ormai alla diciannovesima edizione, anche quest’anno torna l’appuntamento con Rock X Gramsci: la serata si svolgerà sabato 17 settembre, a partire dalle 22 con ingresso gratuito nella tradizionale cornice di piazza Santa Maria, ad Ales.

A un passo dal traguardo della ventesima edizione, Rock X Gramsci si conferma uno degli appuntamenti che chiude la stagione estiva nell’isola per quel che riguarda la musica rock, underground, alternativa e indipendente. Tutto nel segno del pensatore comunista nato ad Ales il 22 gennaio del 1891, che in Sardegna cominciò il suo percorso intellettuale che l’ha portato a diventare uno degli autori in lingua italiana più letti e tradotti nel mondo.

Come sempre, la grande protagonista sarà la musica con la band bolognese dei Cut, che può vantare nel suo curriculum la condivisione del palco con Iggy Pop and the Stooges, preceduta dalle esibizioni dei villacidresi Loono e dei cagliaritani Gods of Gamble.

Non mancherà però la consueta attenzione al pensiero gramsciano. L’artista oristanese Daniela Murru alle 22, accompagnata dalla musica dei Loono, leggerà un articolo di Gramsci comparso sull’Avanti nel dicembre del 2016. In piena Prima guerra mondiale, il filosofo si interroga sul ruolo dell’informazione e dei cosiddetti giornali borghesi: “E allora si hanno le cosiddette ‘campagne giornalistiche’ sulle quali vediamo gli uomini di scienza e di lettere squadernare al pubblico articoli sopra articoli, al solo ed unico intento di imporre la opinione del padrone del giornale”, spiegava Gramsci agli operai torinesi e milanesi. Riflessioni feconde anche in questi anni, come sempre capita con Antonio Gramsci.

Il primo appuntamento della serata è fissato alle 18.30 con le interviste alle band che parteciperanno a Rock X Gramsci, curate dalla redazione della rivista musicale sarda “Sa Scena”.

Alle 22.30 prendono il via i concerti. I primi a esibirsi saranno i Loono, nati nel 2018 a Villacidro dall’incontro del chitarrista e cantante Gianluca Pisano con il tastierista Fabio Orrù e il batterista Bruno Saiu, che quest’anno ha abbandonato il progetto. La band ha scelto di cantare in italiano, con testi legati al tema dell’incomunicabilità e allo sfilacciamento del tessuto sociale, ispirandosi a giganti della musica alternativa italiana degli anni Ottanta e Novanta come CCCP e CSI, Diaframma o Marlene Kuntz. Musicalmente, i riferimenti principali sono il post-punk e l’electro-pop di matrice anglosassone. Presenteranno l’album omonimo, uscito nel 2019 e disponibile su loono.bandcamp.com.

Toccherà poi ai cagliaritani Gods of Gamble, nati nel 1998 e la cui attività è ripresa, dopo una pausa di quasi dieci anni, nel 2021. Gli esponenti della scena Punk R&R cagliaritana si esibiranno sul palco con Giampi Guttuso alla voce, Alessandro e Fabrizio Rizzu alle chitarre, Kris Sinister al basso e Graziano Galletti alla batteria.

Infine, sarà la volta dei Cut, nati a Bologna nel 1996. La rivista britannica Pennyblack Music ha descritto il loro suono come quello di “un John Lee Hooker bloccato in una camicia di forza post-punk”. All’attivo vantano sei album registrati in studio, un live registrato nel Regno Unito e un EP. Hanno suonato in tutta Italia, ma contano anche svariati tour europei, soprattutto nel Regno Unito, e alcune date negli Usa: hanno condiviso il palco con un artista del calibro di Iggy Pop e, a livello italiano, con due recenti protagonisti di Rock X Gramsci, gli Uzeda e i Massimo Volume. Sul palco si esibiranno Ferruccio Quercetti con chitarra e voce, Carlo Masu con chitarra e cori, Tony “Boozer” Ritucci con batteria e percussioni.

Per gli appassionati di dischi in vinile, nello spazio della manifestazione, sarà presente uno stand allestito da Potente Records. L’iniziativa è organizzata dall’Associazione Casa natale Antonio Gramsci Odv con il contributo dell’Assessorato della Pubblica istruzione, beni culturali, informazione, spettacolo e sport della Regione Sardegna, il patrocinio del Comune di Ales e la collaborazione della Associazione Culturale Musicale Dalton.

Martedì, 13 settembre 2022

Grazie per aver letto questo articolo. Se vuoi commentarlo, accedi al sito o registrati qui sotto. Se, invece, vuoi inviarci un’informazione, una segnalazione, una foto o un video, puoi utilizzare il numero Whatsapp 331 480 0392, o l’indirizzo email redazione@linkoristano.it

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.