a-quartu-la-compagnia-barracellare-resta-un-sogno:-“ma-la-citta-ha-bisogno-di-protezione”-–-casteddu-on-line

A Quartu la compagnia barracellare resta un sogno: “Ma la città ha bisogno di protezione” – Casteddu On line

La compagnia barracellare di Quartu Sant’Elena continua ad essere solo un bel sogno. La Giunta Milia, dopo aver ricevuto il parere non favorevole del dirigente della polizia Locale “in ordine alla regolarità tecnica”, non approva l’elenco dei potenziali barracelli: “La graduatoria non si può approvare se, sulle procedure seguite, c’è il parere contrario del dirigente e anche del segretario comunale”, spiegano dalla stessa Giunta quartese. Rimane al palo, quindi, il corpo formato da uomini e donne che avrebbero dovuto supportare sia gli agenti della polizia Locale sia gli uomini della protezione civile in caso di incendi, allagamenti e, più in generale, per il controllo e la difesa del territorio. Qualche mese fa, ad agosto, c’era stata una riunione incandescente della commissione Ambiente: da un lato i consiglieri di maggioranza e opposizione avevano strigliato, chi più chi meno, il comandante della compagnia dei barracelli, Gerardo De Rosa, chiedendogli di produrre tutti i documenti utili alla creazione della compagnia. Dal canto suo, lo stesso De Rosa aveva preannunciato tempi rapidi. Oggi, però, tutto viene rinviato, e tutte le pratiche potrebbero ripartire dall’inizio. E, comunque, dovrà passare ancora del tempo prima di un eventuale nuovo elenco e della documentazione ritenuta corretta dagli uffici.

“Sono sorpreso, l’elenco dei nomi aveva ottenuto anche l’ok della Regione”, spiega Gerardo De Rosa, che ha appreso della bocciatura dell’elenco degli aspiranti componenti della compagnia barracellare proprio da Casteddu Online, per quanto la delibera sia già stata pubblicata sul sito del Comune. “Posso solo dire di aver seguito tutte le procedure in modo regolare”, prosegue De Rosa. È lo stesso pensiero di Elia Pili, segretario regionale della Confsal. “Ora, come sindacato, valuteremo i passi da fare”, prosegue il comandante di una compagnia che, al momento, è inesistente. “Di una cosa sono sicuro, la città di Quartu ha bisogno della nostra protezione e supporto”.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.